Troppe nubi

La mattina del 4 gennaio sono stato col naso all’insù per poter scorgere l’eclissi parziale di sole. Ero “armato” di fotocamera per poter immortalare il culmine dell’eclissi che prevedeva ben il 70% di copertura del sole e di occhiali datati 11 agosto 1999 (data in cui assistetti ad una eclissi totale di sole in Germania) per poterla guardare ad occhio nudo.

occhiali eclissiPurtroppo, non ho fatto i conti con il tempo atmosferico, perché se sono riuscito a vedere a malapena uno scorcio di sole verso le 8:50, successivamente è stato inghiottito dalle nubi e perciò non ho potuto vedere al meglio le varie fasi dell’eclissi.

Ora non ci resta che aspettare il 15 giugno con l’eclissi di luna che durerà ben 100 minuti.

Help neve a Berlino

Ebbene sì, la neve è arrivata anche a Berlino. Durante tutta la notte tra l’uno ed il due dicembre, la neve è caduta senza sosta, per ricoprire di un bianco (che fa tanto) Natale, l’intera città.

Neve preannunciata, tanto che i miei compagni di calcio dicevano che dal 2 dicembre in poi non si sarebbe più giocato e così è stato. Però nonostante fosse prevista un’ampia nevicata, vi è stato lo stesso una paralisi del traffico su strada ed un casino assurdo con ritardi spaventosi dei mezzi di trasporto pubblico come gli S-Bahn. Infatti il giorno dopo in prima pagina del Berliner Morgenpost, vi era a caratteri cubitali: Arriva la neve a Berlino e con essa il caos della metro (ovviamente ve l’ho già tradotto).

Pensavo che questi casini potessero accadere solo in Italia, dove alla prima nevicata si paralizza il traffico e le strade rimangono belle sporche. Le amministrazioni comunali non possono far altro che incassare le critiche per la mancata prevenzione come lo spargere il sale nelle strade e così via, nonostante sia annunciato l’allarme neve. Però ho notato che anche nella efficiente Germania accadono gli stessi casini.

Ovviamente a me, come a tutti, rompe abbastanza la neve in città, perché ti fa arrivare tardi a lavoro o all’università, però tutto sommato non dispiace neanche troppo. Vedere un paesaggio bianco mi mette sempre allegria, poi mettiamoci il divertimento per “testare” le gomme da neve in parcheggi immacolati ed ecco che la tanto prevista o inaspettata nevicata, si trasforma in un bel divertimento.

Invece qua a Berlino è stato tutto un po traumatico. Marciapiedi super scivolosi e con un bel strato di neve. Strade secondarie, che sembravano piste da sci di fondo e poi come già detto prima, disagio incredibile con i mezzi di trasporto. Io dovendo prendere l’autobus che mi porta fino alla prima fermata utile della U-bahn. Ho dovuto aspettare 40 minuti invano. Mi sono diretto a piedi alla prima stazione delle S-Bahn, sono salito in un vagone che in confronto ad una scatola di sardine, le sardine sono belle larghe ed infine sono arrivato a lavoro passando per alcune arterie principali della città che non solo non erano pulite, ma con uno strato di “bella” neve grigia. Se fossi stato previdente, sarei andato in un noleggio auto della città, mi sarei preso un’auto a noleggio ed avrei impiegato sicuramente meno tempo per arrivare a lavoro. Senza poi contare il divertimento per testare l’affidabilità delle gomme da neve tedesche. Monte ore della gita sotto la neve: 1 ora e 55 minuti circa, diciamo 2 ore scarse.

Di seguito alcune foto: