Il sepolto vivo che è morto

Ha dell’incredibile la notizia di un ragazzo russo che ha deciso di provare l’esperienza di farsi seppellire vivo, ma che da sepolto vivo è stato riesumato morto. Dal sito del corriere, dicono che sono molte le persone che per esorcizzare la morte si fanno seppellire vive per qualche ora, o come in questo caso, per una notte intera. Alla fine il problema non diventa più esorcizzare la morte e superarne la paura, ma è uscirne vivi.

Sembra quasi una notizia da iMdM e sinceramente penso che il personaggio in questione abbia voluto andarsene in questo modo per essere menzionato nel sito dei morti, piuttosto che mettere alla prova il proprio coraggio.

Da quanto si apprende dal corriere.it, sembra abbia scavato una buca in giardino, ci abbia infilato una bara di sua produzione con un sistema di ventilazione (direi non all’avanguardia) e ci si sia accomodato con una coperta, una bottiglia d’acqua ed un cellulare. Dopo ha chiesto ad un amico di chiudere la bara, e di riempire la fossa con una ventina di centimetri di terra. Il risultato sembra essere andato a buon fine, dato che sottoterra ci sono i morti, ma probabilmente lui avrebbe preferito raccontare questa “fantastica” esperienza ad amici e parenti.

Se anche voi avete in mente delle genialate, vi consiglio di trasferirvi in Russia, perché è da questa terra che nascono i geni incompresi che hanno scoperto il gusto di: seppellirsi vivi, bere vodka con gli occhi ed ubriacarsi con i tampax.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *