Archive for category Viaggi & Vacanze

Il miglior posto in aereo? E’ il 6A

Posted by on venerdì, 27 aprile, 2012

Qualcuno potrebbe pensare che siamo oramai arrivati alla frutta: ed in effetti se si arriva a fare una statistica su quale posto si preferisce a bordo di un aereo ci siamo molto vicini. Ma la notizia è “ghiotta” e quindi ve la segnalo: un sondaggio di uno dei più autorevoli portali di voli low cost, Skyscanner, ha evidenziato che il 6A è il posto più ambito su un aereo.

I motivi? Semplice: il sedile si trova piuttosto vicino all’uscita anteriore e quindi consente di lasciare l’aereo in fretta dopo l’atterraggio; non è molto vicino ai bagni e quindi il passeggero non sarà disturbato dal via vai di persone che devono andare alla toilette; è un posto finestrino e quindi chi lo occupa non dovrà alzarsi per far uscire gli altri passeggeri; ed infine, avendo il finestrino decentrato, consente di appoggiarsi alla parete, perciò di dormire più comodamente. In poche parole i viaggi seduti sul 6A sono i migliori! Per i motivi opposti il posto più scomodo e meno ricercato è il 31E dal momento che è un posto centrale di una fila lontana sia dalle uscite che dalla toilette.

Per quanto riguarda gli altri dati emersi dalla strana inchiesta di Skyscanner, risulta che il 46% dei viaggiatori preferisce sedersi nelle prime 6 file mentre soltanto il 7% ama sedersi negli ultimi posti in fondo al velivolo; inoltre il 62% sceglie un posto pari, invece il finestrino è preferito dal 60%, il corridoio dal 40% e come ci si poteva aspettare, nessuno vuole sedersi nel posto centrale.

Questo sondaggio non cade a caso: negli ultimi mesi infatti alcune compagnie low cost hanno deciso di far pagare un supplemento a tutti coloro che hanno intenzione di scegliere un determinato posto sull’aereo. D’altronde chi viaggia in low cost sa benissimo che spesso i sedili sono piccoli, scomodi e che quindi il posto che consente maggiore spazio per stendere le gambe o quello con il finestrino decentrato possono migliorare di molto la qualità del proprio viaggio, anche se breve.

Io vado controtendenza a questo sondaggio e rientro nel 7% di viaggiatori che ama sedersi negli ultimi posti dell’aereo. A dirla tutta preferisco proprio l’ultimo posto vicino al corridoio, per il semplice motivo che appena si atterra sono il primo ad alzarmi, a prendere il bagaglio a mano e ad uscire dalle uscite posteriori del velivolo. Voi invece?

Turismo spaziale, la nuova frontiera dei viaggi?

Posted by on martedì, 24 aprile, 2012

Nel primo giorno del mese di aprile, il pesce d’aprile non è stata solo prerogativa dei bambini, ma anche di aziende del calibro di Google, che hanno fatto il loro “scherzetto” ai propri utenti. Tra i tanti a divertirsi il primo aprile, c’è stato anche il Codacons, che ha annunciato la carta dei diritti dei viaggiatori dello spazio. Questa notizia sembrava abbastanza assurda, ma forse tra una decina d’anni guarderemo a questo scherzo, come una premonizione. Come non ricordare negli anni ’80, lo scherzo di una rete televisiva che annunciava il walkman Chippy, in grado di contenere migliaia di canzoni grazie ad uno speciale microchip?

Insomma, viaggiare nello spazio come turisti, non è un’idea tanto assurda, infatti il 7 maggio verrà lanciata in orbita la prima navicella privata: Dragon della Virgin Galactic dell’eclettico Richard Branson. Nonostante la navicella non contenga un equipaggio, ma solo risorse di approvvigionamento per gli astronauti presenti nella stazione spaziale internazionale ISS, potrebbe essere la svolta per l’avvio del vero e proprio turismo spaziale.

Navicella Dragon di SpaceX

Fonte: http://www.spacex.com

Ora non ci resta che attendere il 7 maggio per vedere se la capsula ed il razzo Falcon 9 realizzati da SpaceX porteranno a termine con successo la missione, per iniziare a sognare di volare in orbita e vedere dall’alto il nostro pianeta.

Biglietti aerei online e offline

Posted by on venerdì, 28 ottobre, 2011

Oggi la gran parte delle persone compra i biglietti aerei online, lo fanno anche le agenzie di viaggi e molti centri servizi, è senza dubbio il modo più pratico e veloce per acquistare, fino all’ultimo minuto un biglietto aereo per la destinazione di nostro interesse, avendo la possibilità di confrontare le tariffe di varie compagnie, di scegliere gli orari in piena libertà, di informarci sulle condizioni ed i servizi, ad esempio sulle dimensioni e il peso del nostro bagaglio a mano. Ma naturalmente, acquistare i biglietti aerei sul web, tramite i siti delle varie compagnie aeree (low cost o meno che siano) non è l’unica via percorribile.

Per i nostalgici, per chi non ama la tecnologia o per quelli che neppure si ricordano che si procedeva prima dell’arrivo di internet, vediamo di elencare brevemente le possibili vie per l’acquisto di biglietti aerei. Iniziamo con quello che, almeno un tempo, era il canale più ovvio, ovvero la biglietteria aeroportuale. Ogni aeroporto infatti dispone di una biglietteria, anche se in pochi la utilizzano rispetto a quelli che acquistano i biglietti online, come detto il modo più rapido e decisamente il più comodo, nessuna coda e la possibilità di raccogliere moltissime informazioni prima di procedere alla scelta e al pagamento, sempre online, con la nostra carta di credito o prepagata.

Altro canale di vendita, che a dire il vero resiste bene, è l’agenzia di viaggio online come expedia per esempio. In particolare se ci rechiamo in agenzia per acquistare un pacchetto viaggio “tutto incluso” che prevede, ad esempio, volo + hotel per 7 giorni nella meta da noi scelta, penserà a tutto l’agenzia. Si tratta di una buona soluzione, in particolare se la nostra destinazione è un paese esotico o per il quale servono particolari accorgimenti, come visti o vaccinazioni, oltre al biglietto aereo l’agenzia si occuperà di darci tutte le informazioni necessarie per un viaggio senza spiacevoli sorprese, ci farà ottenete la documentazione e ci seguirà in ogni aspetto.

Ma anche se preferite i viaggi fai da te, magari in mete sicure e facilmente raggiungibili, come le grandi capitali europee, potrete sempre rivolgervi ad un’agenzia di viaggio, anche solo per l’acquisto del biglietto aereo. Una possibilità in più se, ad esempio, vi trovate temporaneamente senza computer o connessione alla Rete. Inoltre l’agenzia potrebbe essere a conoscenza di promozioni e sconti che potrebbero farvi risparmiare notevolmente. Ci sono poi centri servizi, ad esempio nei grandi centri commerciali, o Internet Point che, tra i vari servizi offerti permettono anche, sempre attraverso il web, di acquistare il vostro biglietto e di stampare la necessaria documentazione da presentare all’imbarco.

Volare oggi, soprattutto grazie alla Rete, è davvero più facile ed economico, per i viaggiatori si tratta di una grande opportunità per la quantità di varie offerte last minute.

Voglia di vacanze, dove andare?

Posted by on martedì, 6 settembre, 2011

Purtroppo questa estate la ricorderò come un’estate calda e lavorativa, di viaggi non ne ho fatti, ma la voglia c’è sempre. Le ferie da lavoro le potrò prendere solamente in ottobre, perciò ho deciso di tornare a Berlino, dove l’anno scorso ho vissuto per qualche mese.

porta-di-brandeburgo-festival-luciLe prospettive di una Berlino ad ottobre non sono delle più entusiasmanti, però cercando di “incastrare” qualche data, potrei tornare a vedere la città illuminata nel celebre Festival of Lights, che quest’anno si terrà dal 12 al 23 ottobre. Durante questo evento la città viene completamente tappezzata di luci, monumenti, musei, alberi e chi più ne ha, più ne metta saranno illuminati con effetti davvero unici. L’anno scorso mi divertii a scattare qualche fotografia nelle zone più turistiche della città, ma quest’anno ho deciso di esserci con tutta l’attrezzatura adatta; ovvero cavalletto e guanti che non mi faranno congelare le dita. Infatti nella sesta edizione del festival, mi congelai letteralmente le mani cercando di rimanere immobile con la fotocamera per non fare delle pessime foto.

Poi oltre al festival delle luci, mi fermerò anche alla domenica, dove avrò l’occasione di fare un altro giretto al favoloso mercatino al Mauerpark. Per l’alloggio devo ancora organizzarmi, ma penso che cercherò di fare la mia scelta in base alle recensioni degli utenti di Zoover. Chissà, magari al Mauerpark potrei anche tentare di cantare una canzone al karaoke, anche se la coda per esibirsi e soprattutto le migliaia di persone che assistono, forse mi faranno desistere.

Berlino sto tornando, mi raccomando non essere troppo fredda o piovosa, che le tue luci notturne combinate ai colori dell’autunno saranno sicuramente conquistarmi come hai già fatto.

Un ferragosto a Roma

Posted by on mercoledì, 27 luglio, 2011

Ancora vacanze, eh già, questa estate non sembra mai finire, come per altro le vacanze. Sembra infatti che per quest’anno, il mio ferragosto 2011 lo passerò nella capitale dell’antico impero romano, ovvero Roma. Proprio nell’anno dei 150 anni di unione della penisola, visiterò per la terza volta la città eterna, sempre bella e da scoprire con i mille monumenti da vedere, visitare e scoprire, primo tra tutti il Colosseo.

Per evitare di perdere tempo nei trasferimenti, questa volta ho avuto la fortuna di trovare posto e prenotare una stanza in un b&b a Roma centro, dal quale potrò liberamente vedere e visitare alcuni dei più belli edifici di questa città. Sicuramente girovagando per la città, ci scatterà la consueta foto all’altare della Patria, che sarà certamente vestito a festa per i 150 anni di unità d’Italia.

PantheonPoi nel mio taccuino di viaggio, ho inserito il Pantheon, che nelle precedenti visite, non ero mai riuscito a vedere. Spero di poterlo vedere da vicino e poter fotografare la luce che entra dal buco al centro della cupola, una cosa che solamente in foto fa emozionare e che dal vivo sarà sicuramente fantastico.

Infine da un amico romano, mi è stata consigliata la visita delle Catacombe di San Callisto, un luogo tetro e claustrofobico che si estende per più di 29km di tunnel nelle viscere della città. Divenuto nel terzo secolo il cimitero ufficiale della Chiesa di Roma, all’interno di queste catacombe furono seppelliti ben 9 pontefici, oltre a migliaia di martiri.

Questi saranno sicuramente i luoghi che dovrò visitare, poi si vedrà se avrò tempo di vedere altro, esplorerò con piacere gli altri monumenti.